Ad ogni personalità il look più adatto

.

Quante volte corriamo entusiaste a comprare una rivista non tanto per il suo contenuto, quanto per il fatidico psico test? Ebbene, la voglia di indagare e scoprire sempre qualcosa di nuovo sulla nostra personalità è lo stimolo giusto per metterci continuamente in discussione. Siamo consapevoli che la ricerca, solitamente, è complessa. La maggior parte delle volte la prima impressione inizia dal nostro guardaroba. Sulla filosofia del ’Dimmi come ti vesti e ti dirò chi sei’ (fortunatamente non sempre vera) assistiamo in maniera crescente all’affermarsi della figura del personal shopper o del consulente d’immagine, grazie anche a programmi televisivi di successo. La società dell’apparire, condannata e criticata a volte, offre spunti interessanti per tirare il meglio di sé.
Dopo aver analizzato i must have dell’inverno, mi appresto a proporre i look più adatti a donne dalle differenti personalità. Mentre ci si diverte a riconoscersi si possono leggere suggerimenti da poter accogliere per il proprio stile. Per la donna girovaga che clicca, di continuo, sulle offerte low cost e sogna una spiaggia hawayana o un percorso sul Nilo all’ombra delle Piramidi le scelte sono varie. Non perde occasione per lanciarsi in avventure last minute e se rimane in città ama evadere con la fantasia. Si consiglia uno stile mix and match: un po’ gitano, un po’ anni ’70.

.

.

Un pullover tricot da abbinare su gonna stampata fantasy lunghissima che scivola morbidamente sugli scarponcini american style di Weinbrenner con suola antiscivolo, eco pelliccia interna, comodi per affrontare freddo, neve e pioggia. Di sera potrà osare con ankle boots dal tacco alto. Chi ha una figura slanciata si può concedere il gilet dal pelo lungo, riccio e voluminoso, quest’anno di grande tendenza. Arricchisce il look il cappello a tesa larga che dona accenti chic allo spirito nomade contemporaneo e può essere indossato in qualsiasi momento della giornata.
Ama sprofondare in letture impegnate, frequenta mostre d’arte, predilige i film d’essai snobbando le partite della Nazionale a casa degli amici, la donna intellettuale. Il must per lei? La camicia bianca: essenziale o decorata da ruches, pieghe e volute barocche.
L’importante è abbinarla con un capo minimal, preferibilmente se di color nero, come una gonna a corolla fino al ginocchio, o un pantalone palazzo, facile trovarlo tra le proposte di Max Mara.

.

Occhiali Hugo Boss

.

Per la sera la versione può essere impreziosita da una cintura con fibbia gioiello. Ideali per l’aplomb desiderato gli occhiali da vista con bordura scura in acetato, stile fidanzata di Clark Kent, di grande tendenza nelle ultime stagioni. Perché mai come di questi tempi sfoderare un ’intellectual personality’ è davvero cool!
A far compagnia all’intellettuale a volte può esserci una creativa, puoi vederle insieme alle inaugurazioni di eventi o agli incontri di filosofia orientale. Per chi si sente un po’ artista adatti gli accessori e i bijouux scultura, vistosi su abiti monocromi che avvolgono la silhouettes, l’effetto eleganza è assicurato.
Difficile rimanere indifferenti a opere d’arte come le scarpe di Aperlai, la tracolla di Azzurra Gronchi e i bijoux d’artista Binglabangles. L’insieme risulta essere un vero e proprio atelier d’asporto.

Presenzialista assoluta di qualsiasi tipo di vernissage, festa e Gran Galà è la socialitè, modello Olivia Palermo. Nei rotocalchi imperversa indossando gli abiti più glamour diventando in alcuni casi icona di stile. La sua mondanità è nota quanto la sua voglia di farsi ammirare. Per donne così, che trasformano ogni occasione in un evento speciale, potrebbe essere adatto un tubino di pizzo color nero effetto vedo o non vedo, da abbinare ad accessori con particolari in color metallo, come le sontuose open toe dai tacchi a spillo di Sergio Rossi, gli unici bijoux consentiti sono i pendenti dorati in modo da accentuare l’effetto prezioso.

.

.

Per rendere ancora più fashion il mood della regina delle feste si può scegliere di indossare una pelliccia color nero meglio se ecologica, di tendenza il modello cappa come quello proposto da La Fabrique, accessibile a tutte le tasche.

Si prefissa gli obiettivi e li raggiunge, la donna determinata, carattere d’acciaio e tempra da vera soldato Jane. Volitiva al lavoro, in coppia di certo non è lei il sesso debole. Per lei adatto il completo giacca pantalone, classico per le occasioni di lavoro, femminile se arricchito da camicette in voile, discretamente intraviste e con accessori animalier come la borsa di Braccialini. I colori dei tailleur-uniforme possono variare dalla palette dei più scuri come il grigio, il blue e il nero fino ai toni più neutri come il beige. Si consigliano per smorzare il tono da caporale scarpe con il tacco che slanciano e donano alla silhouettes un’andatura flessuosa.
La donna romantica crede ancora nelle favole, un po’ timida e sognatrice, si rifugia nel suo mondo per difendersi dalle delusioni a cui può andare incontro. Non le serve la bacchetta delle fate. Il suo incantesimo è nella sua filosofia di vita: credere che i sogni prima o poi si avverino.

.

.

Le viene consigliato d’ indossare un micro cardigan in lana su una blusa di raso abbinati ad una gonna in voile. Le tinte a lei più adatte sono i colori pastello, eterei e delicati. Per smorzare il look da Trilli campanellino, gli accessori come le pumps con inserti in vernice di Bruno Magli.
Con un look così, in attesa di incontrare il principe azzurro, conquista nuovi ammiratori e intanto vive felice e contenta.
Ad ogni donna, dunque, la possibilità di essere unica giocando con gli accostamenti, i volumi e i colori

“Pubblicato in esclusiva su L’Indrowww.lindro.it e qui ripubblicato per gentile concessione”.

#PAINTMYSHOPPING

Share on...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn


Related Posts:



Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>