La moda che verrà

New York il più importante palcoscenico internazionale della moda inaugura le sfilate del prêt-à-porter donna che propongono già le tendenze del prossimo inverno. 

.

 .

La moda va veloce, si sa è il regno dell’effimero, poco rimane e ancora meno si ricorda. L’importante è far parlare di sé e non solo. Contribuire con collezioni di qualità a far accrescere sempre di più un mercato che può agevolare un’economia in crisi, è fondamentale per contrastare periodi così difficili e poi ci sono le idee, a volte poche ma essenziali per dettare una tendenza che può durare qualche stagione o segnare addirittura un’epoca. Il tour delle big four è di nuovo iniziato e come sempre ad inaugurare il fashion carosello è New York.  La grande mela da sempre centro propulsore degli ultimi trend raccoglie pura energia ed incredibile entusiasmo.  Dal 6 al 16 febbraio al Lincoln Center di Manhattan sfilano le collezioni dell’autunno inverno 2012-2013 della più acclamata manifestazione internazionale del momento. Presenti i big  come Tommy Hilfiger, Lacoste, Diane von Furstenberg, Diesel Black Gold, Alberta Ferretti con il marchio Philosophy, Calvin Klein, Ralph Lauren, Narciso Rodriguez, Custo Barcelona, Donna Karan, Moncler e tantiemergenti egiovani fashion designer, conosciuti in patria meno all’estero, diversi, come sempre, gli appuntamenti collaterali all’evento. Analizzando le collezioni dei primi giorni si evidenzia una preferenza per uno stile classico che ricerca una sobrietà perduta, le linee sono semplici e asciutte, diverse le sovrapposizioni e gli orli asimmetrici, le lunghezze delle gonne rimangono al ginocchio o fino ai piedi,  riconfermati per il prossimo anno la pelliccia e la pelle. Per le più freddolose ancora la maglia: lavorata e tricot. Il cappotto, uniforme quotidiana impeccabile, rimane un must: abbinato ad outfit dalla linea pulita o reinterpretato in chiave personale. Le stampe continuano ad essere presenti, anche se in maniera minore, in diverse collezioni tra cui Rag e Bone, Charlotte Ronson e NAHM. Il giovane duo di designer ha presentato una collezione romantica che gioca con plissettature, trasparenze e stampe, la sua donna sembra la protagonista di un libro di favole, indossa chemisier al ginocchio e graziose camicie dallo stile bon ton, interpretate attraverso stampe floreali all over e a tinta unita con polsino e colletto a contrasto. L’insieme è giovane e fresco per una moderna Alice nel Paese delle Meraviglie.

 .

Tocco d’artista per Erin Beatty e Max Osterweis stilisti della linea Suno, hanno disegnato una collezione vivacizzata da stampe di fantasie grafiche e floreali sovrapposte tra loro in un mix and match dove l’eccesso è stemperato da una linea essenziale e da lunghezze che coprono il ginocchio. A completare gli outfit il calzino corto, accessorio che imperversa ancora su alcune passerelle e che continua a dividere il popolo delle fashioniste. 

 .

Peter Som propone una donna da un’estetica essenziale; esaltata la silhouette che mette in evidenza il punto vita, la collezione gioca sui contrasti si alternano tessuti leggeri e cangianti come l’organza di nylon, lame, silk chiffon a tessuti opachi come cotoni e feltro, le stampe a fiori si alternano a tessuti tinta unita, le forme fluide disegnano il corpo, accarezzandolo, contrapponendosi a volumi scultorei che costruiscono una figura dalla linea strutturata. Da sirena la donna si tramuta lentamente in una guerriera dalle spalle importanti, in entrambi i casi non rinuncia ad essere glamour indossando importanti pelliccie monocrome o con inserti colorati. Il gioco dei contrasti è il leit motiv di queste passerelle new yorkesi interpretato in maniera diversa, il risultato è originale e portabile nello stesso tempo.

.

 .

Femminilità retrò sulla passerella BGBC di Max Azria, stilista francese tra i nomi di punta delle sfilate newyorkesi, cattura l’attenzione con proposte rubate ad una tela di un pittore astratto, il color blocking è rivisitato attraverso le asimmetrie di colori naturali che si accostano a tinte vivaci come il verde, il lime, il blu e il corallo. Non soltanto inserti cromatici ma anche di materiali che creano contrasti di superficie, il  trench è rivisitato attraverso inserti di pelle e tessuto, alcuni cappotti si arricchiscono di tocchi di pelliccia, l’effetto è un patchwork prezioso che si posa su di una silhouette allungata con chiari riferimenti allo stile decò.

 .

 .

Il glamour delle dive anni ‘40 è rivissuto nella collezione di St John, la classe è atemporale, come ieri è possibile ripercorrerla oggi senza malinconia. La donna creata dalla griffe americana è una creatura dal fascino indiscusso che indossa lunghi pantaloni dalla linea fluida, tubini, e gonne a matita. Pochi i colori usati dal nero, a tratti interrotto da flash di rosso e maculato, alle tonalità ghiaccio impreziosite da colli ad anello in pelliccia. Per occasioni importanti la donna St John opta per long dress black effetto lamè e lunghi accesi dal seduttivo rosso che richiama le labbra color passione delle modelle. A completare la sofisticata allure della collezione il guanto, un cult per outfit dallo stile retrò.

 .

Filosofica e concettuale la passerella di doo.ri disegnata dalla designer di origine orientale Doo-Ri Chung, la moda diventa un’arte e i tessuti di Jersey una tela sul quale prendono vita delicati panneggi, l’insieme è fluido e leggero, le pieghe arredano il corpo. Le cromie delicate alternate al nero e al blu navi unite ad una particolare lavorazione della maglia rendono la collezione estremamente ricercata.

 .

 .

Orgoglio tutto italiano sulla passerella di Ruffian, griffe sempre più in ascesa, indossata da star del cinema come Scarlett Johansson e Kirsten Dursts, la collaborazione prescelta dal duo di Designers Brian Wolk e Claude Morais è con Borsalino. Per la sfilata sono stati proposti diversi modelli di cappello in sessanta colori differenti che hanno completato gli outfit dallo stile retrò degli stilisti americani.

.

.

“Pubblicato in esclusiva su L’Indro™http://www.lindro.it/ e qui ripubblicato per gentile concessione”.

#PAINTMYSHOPPING

Share on...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn


Related Posts:


Posted on 21 feb 2012 in Beauty, Eventi, Lifestyle | 0 comments


Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>