BeautyEventiFashionLifestyle

Review Paris Fashion Show PE2012

Le Signore sfilate alla corte di Sua Maestà Parigi. Location da sogno diventano scrigni preziosi per abiti regali. 

The fashion showsat the court of His Majesty Paris. Dream locations become precious treasures for royal dresses.

Parigi chiude il cerchio delle “big four“ con sfilate che celebrano la bellezza, la classe e lo stile. New York ha mostrato il suo lato grintoso, Londra la sua riconosciuta creatività, Milano la sua voglia di andare oltre le apparenze, ma “Paris est toujours Paris“! Da sempre si contende con Milano lo scettro della più talentuosa, per quanto riguarda la moda, naturalmente. Città dall’allure speciale, dalla magica atmosfera, dalle memorie regali. Ma come sempre nelle grandi corti non sono mancati i pettegolezzi… ancor prima dell’inizio delle sfilate si è discusso su alcuni cambi di guardia che hanno visto la maison Dior, orfana di Galliano, puntare a nomi come Antonio Marras, Alexander Wang, Marc Jacobs, quest’ultimo il più accreditato al timone della griffe. Per il momento nessuna conferma ma solo voci. Abbiamo assistito, inoltre, al debutto di nuovi designers per Cacharel, Kenzo, Balmain e Chloè e alla riconferma di talenti che già da qualche stagione dirigono importanti maison, come ad esempio Christophe Lemaire per Hermès. 

Paris closes the circle of thebig four” with fashion shows that celebrate the beauty, class and style. NewYork showed his feisty side, London recognized its creativity, Milan its desire to go beyond appearances, but “Paris est toujours Paris“! He has always contended with Milan the scepter of the most talented, with regard to fashion,of course. City with special allure, with magical atmosphere and royal memories. But as always in great court shave not missed he gossipeven before the start of the shows people discussed about some changes regarding the Maison Dior that, after the loss of Galliano, looked for names like Antonio Marras, Alexander Wang, Marc Jacobs, the latter in particular is gaining credits to be the next leader of the brand. For now just rumors but no confirmation. We have seen also the debut of new designers for Cacharel, Kenzo, Chloe and Balmain and the reappointment of talents who have already been directing for a few seasons the major fashion houses, such as Christophe Lemaire for Hermès.

 . 

 .

Parigi ha trasformato l’evento moda P/E 2012 in un gran cerimoniale di corte dove i coutorier hanno mostrato le loro favolose creazioni a Sua Maestà. Abiti dall’eleganza raffinata, giochi di plissettature e trasparenze, ricercate lavorazioni in pizzo, organze dipinte a mano. Rare le fantasie, nuances opache, accenti di bianco e nero e accessori preziosi come gioielli.Ma le proposte non si sono fermate qui, sono andate oltre quello che si poteva immaginare, hanno brillato in location straordinarie dove spesso hanno dominato il gusto per il bello, l’imponente e il sorprendente. Niente passerella per Kenzo, al posto del tradizionale defilè, le modelle in reversibili abiti di taffetà si sono affacciate alle finestre della maison di rue Vivienne, pronunciando la parola “buongiorno” in tutte le lingue.

Paris changed the fashion events/ s2012 in a large ceremonial courtyard where couturiers howed their fabulous creations to His Majesty. Dresses with refined elegance, games using folds and transparency, sophisticated manufacturing lace, organza hand-painted. Rare fantasies, opaques hades, black and white accents and accessories precious like jewels. But the proposals have not stopped here, have gone beyond what you could imagine, have excelled in extraordinary locations where the taste for beauty, the impressive and surprising often dominated.We didn’t see the Kenzo cat walk, instead of a traditional fashion show, models in reversible taffeta addresses were facing the windows of the house in the rueVivienne, saying “hello” in all languages​​. 

Atmosfera da sogno alla sfilata di Chanel, disegnata da Karl Lagerfeld che come sempre dà lezione di stile. Ha trasformato il Grand Palais di Parigi in un grande acquario dove le modelle si muovevano, come creature marine, indossando abiti dalle delicate cromie: bianco, avorio, rosa, eau de nil e spruzzi di nero. 

Dream like atmosphere of the Chanel fashion show, designed by Karl Lagerfeld, who as always gives lesson in style. He transformed the Grand Palais in Paris in a large aquarium where the models moved, as sea creatures, wearing dresses with delicate colors: white, ivory, pink, eaudenil and splashes of black.

.

 .

L’eleganza, evidente nei tagli couture, è stata alleggerita dai riflessi perlacei dei ricami che sembravano meduse, dai pizzi che evocavano il movimento delle alghe, dai plissè e dalle decorazioni che richiamavano giochi d’acqua. Ad impreziosire l’ambiente già così suggestivo sono stati gli accessori, diventati coralli per i tacchi delle scarpe e conchiglie per le borse; come la Shell Soft Bag che, da scommetterci, sarà presto oggetto del desiderio delle più agguerrite shopalcholic.

The elegance, evident in couture cuts, was lightened by the pearly reflections of the embroideries that looked like jellyfish, lace that evoked the movement of the algae, pleated and decorations that attracted water games. To embellish the environment, already so charming, were the accessories, they became corals for heels and shells for bags, such as Shell Soft Bag that, you can bet, will soon be the object of desire of the most aggressive shop alchoolic.

 .

.

Il tema marino è stato fonte di ispirazione anche per Givenchy, raccontato da Riccardo Tisci, che esalta uno spirito femminile più strong, con denti di squalo utilizzati come pendenti, orli delle gonne e delle giacche abilmente tagliate in sbieco ad evocare le squame dei pesci ed i tessuti di paillettes d’argento, brillanti come code di sirene. Ad addolcire la  collezione i colori tenui e delicati ad eccezione del nero che crea un forte contrasto.

The marine theme has been a source of inspiration also for Givenchy, told by Riccardo Tisci, who brings as tronger female spirit , with shark teeth used as pendants, hems of skirtsand jackets cleverly cut on the bias to evoke the scales offish and silver pailette sas bright assirens tails. To sweeten the collection were the soft and delicate colors except black, which creates strong contrast.

.

.

.

Spettacolo straordinario per la sirena di Alexander McQueen. La designer Sarah Burton, degna erede delle avventure immaginifiche del maestro, ha dato vita ad una creatura marina dal lato oscuro, con copricapi in pizzo effetto rete, inguainata in abiti dalle ricche lavorazioni che richiamavano le increspature delle onde e la varietà della multiforme vita sottomarina. 

For the siren of Alexander McQueen there was an extraordinary spectacle. The designer Sarah Burton, a worthy heir to the imaginative adventures of the master, has created a sea creature with a the dark side, with hats made of lace with net effect, sheathed in dresses with rich work that looked like the ripples of the waves and the variety of diverse marine life.

.

.

.

.

La festa continua e… come nella favola di Andersen la sirena diventa donna, o meglio Madame, la stessa che si è vista alle sfilate di Dior e che ha riproposto il “tailleur Bar“ in versione rivisitata. Vita più alta ma sempre in evidenza e gonna, a corolla e a trapezio, che si è fatta più corta al ginocchio; eleganza strutturata come quella di una volta.

The party continuesand as in Andersen’s fairy tale the siren becomes a woman, or rather Madame, the same that we saw at Dior fashion shows and that has proposed the Bar suitin therevised version. Higher waist but always in evidence and skirt, flower-shaped and trapezoid, which has become shorter to the knee, elegancy structured asit once was. For evening dresses with lengths close to the groundand withimpalpable fabrics.

 .

.

Per la sera abiti dalle lunghezze raso terra e dai tessuti impalpabili. Effetto leggerezza per la sfilata di Valentino, Maria Grazia Chiuri e Pier Paolo Piccioli hanno continuato ad interpretare la raffinatezza della Maison disegnando una donna romantica e iperfemminile che si veste di pizzo e macramè. Riscopre la sottoveste, reinterpretata con lavorazioni preziose ed eleganti trasparenze. A rendere unico il suo charme, gli accessori indossati come micro-gioielli.

Effect of light for the parade of Valentino, Maria Grazia Chiuri and PierPaolo Piccioli have continued to interpret the refine men tof the House drawing a hyper-feminine and romantic woman who dresses in lace and macramè. Rediscovers the slip, reinterpretedwith workingpreciousand eleganttransparency. The accessories worn asmicro-jewels contributed to create a unique charm.

 .

.

.

 .

Atmosfera burgeoise alla corte di Yves Saint Laurent. La donna, proposta da Stefano Pilati, si mostra in varie sfaccettature, tutte rigorosamente sofisticate: altèra negli impeccabili completi dai tagli ricercati e dai colori verde, blu e viola, riservata e discreta nei soprabiti ad A, sinuosa nei pantaloni e nelle gonne dai tessuti scivolati e dalle fantasie zingare. In tutte le sue interpretazioni i capelli sono raccolti e i tacchi delle decollettes mai eccessivi, da vera signora.

Atmosphere burgeoise at the court of Yves Saint Laurent. The woman, proposed by Stefano Pilati, shows itself in many facets, all strictly sophisticated : she is proud and wears impeccable outfits with sought cuts and uses the colors green, blue and purple, she is confidential and discreet wearing  the A coats, sinuous wearing trousers and skirts with slipped tissues and gypsy fantasies. Hair are collectedIn all its interpretations and heels of decollettes are never excessive, like the ones a real lady wears.

 .

.

 .

Per Louis Vuitton non c’è dama senza cavallo, le sue modelle scendono da bianchi esemplari di un enorme carillon. Il geniale Marc Jacobs è stato regista di uno spettacolo strabiliante. La sua è stata una parisienne dal mood giovane e fiabesco.

For Louis Vuitton there’s no lady without a horse, his models get down from a white pieces of a huge music box. The brilliant Marc Jacobs was the director of as tunning spectacle. His Parisian had young and fabulous mood.

 .

.

Hanno sfilato abiti che richiamavano la silhouette anni Sessanta, raffinate le lavorazioni in sangallo che lasciavano intravedere uno strato d’organza. Preziose le applicazioni di piume, strass e jais, originali le paillettes che richiamavano la forma di grandi fiori in 3D, i colori dal bianco alle tonalità caramello in gamme chiarissime.

They show wearing dresses that recalled the sixties silhouette, refined was the processing made by broderie anglaise that let us hardly see a layer of organza. Valuable applications of feathers, rhine stones and jet, original the glitter that recalled form of large flowers in 3D, the colors from white to caramel in color ranges very clear.

.

 .

Le borse come la Lockit, la Speedy  e la Monogram, sono state reinterpretate con nuovi pellami e lavorazioni ricercate. Ha spiccato tra tutte la nuova minaudiere la “Coquille d’Oeuf”, realizzata con innumerevoli e minuscoli frammenti di guscio d’uovo che creano la mitica fantasia Vuitton.

The bagslike the Lockit and the Speedy Monogram have been reinterpreted with new leather and refined processes. He pronounced among all the new minaudière the Coquille d’Oeuf”, made ​​with countless and small fragments of egg shell that create the legendary fantasy Vuitton.

 .

 .

L’eco degli applausi svanisce, il chiacchiericcio si placa, le luci si spengono e cala il sipario su uno spettacolo da sogno… Sua Maestà si ritita… la féte est finie!

The echoof the applausefades, the chattersubsides,the lights go downand the curtain fallson a showof your dreamsHisMajesty bows out la féte est finie!

“Pubblicato in esclusiva su L’Indro™http://www.lindro.it/ e qui ripubblicato per gentile concessione”.

#PAINTMYSHOPPING

3 pensieri su “Review Paris Fashion Show PE2012

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.