EventiFashionLifestyle

Milan – ‘The Litte Black Jacket’

.

.

.

È’ stato un successo annunciato la mostra itinerante ‘The little black jacket’ che dopo Tokyo, New York, Londra, Parigi è approdata a Milano dal 4 al 20 aprile. L’esibizione aperta al pubblico gratuitamente ha mostrato l’iconico capo creato da Madamoiselle che l’aveva vista indossata in Austria al personale dell’Hotel Schloss Mittersill di proprietà del barone Hubert Von Pantz.

In poco tempo la semplice giacca in origine maschile a quattro tasche e’ diventata uno dei simboli della Maison francese e riproposta in diverse versioni da Karl Lagerfeld fin dal 1983.

Il progetto firmato da Kaiser Karl con la collaborazione di Carine Roitfeld e’ raccolto in un volume che ha raggiunto un successo planetario.

A Milano e’ stata scelto un luogo storico artistico del XIII secolo, la Rotonda della Besana, per accogliere più di 100 ritratti di diversi personaggi dello spettacolo che hanno interpretato in modo sempre diverso la piccola giacca nera. Sacro e profano,  essenziale e superfluo, hanno giocano con le contraddizioni ed il risultato e’ ineguagliabile. L’allestimento all’interno era semplice, la location scarna ma suggestiva, le cornici assenti lasciavano il posto alla sola presenza di spilli che fissavano le immagini alle pareti.

Lagerfeld ha ritratto i soggetti sempre in maniera diversa, catturando l’attenzione e convincendo attraverso foto monocromatiche intense, la ripetizione si è tradotta in non ripetizione, ogni interpretazione è magistrale nella sua perfezione. Il Tempio della Besana si è trasformato in un’altare per celebrare una giacca diventata icona ormai parte di una memoria collettiva. Diversi riferimenti negli scatti di Karl Lagerfeld come le fotografie di Diane Arbus; citazioni colte, a volte interpretazioni difficili da afferrare, l’esercizio stilistico ha catturato l’attenzione ed il risultato e’ stato formidabile. La giacca risulta perfetta quando è indossata non solo da donne ma anche da uomini: diventa ironica, internazionale, casual, elegante, rock nel complesso eterna trapassa la moda e parla un linguaggio comune pur interpretando un mosaico di espressioni. Calato il sipario su Milano si rialzerà il 27 a Dubai .Lo spettacolo non finisce qui.

It was a great announced success the traveling exhibition ‘The little black jacket’, it after Tokyo, New York, London, Paris has arrived in Milan to 4th from 20th april. The exhibition was fre, it  showed the iconic clothes created by Mademoiselle, she saw it in Austria to the staff at the Hotel Schloss Mittersill owned by Baron Hubert Von Pantz. 

In a short time the simple jacket with four pockets and male origin became a symbol of the French Maison and since 1983 it represented in different versions by Karl Lagerfeld.

The project designed by Kaiser Karl with Carine Roitfeld collaboration and it collected in a volume that has achieved worldwide success.

In Milan choose a historical art of the thirteenth century, the Rotonda della Besana, to receive more than 100 portraits of several celebrities who have played in a different way the little black jacket. Sacred and profane, culture and superfluous, they play with the contradictions and the result is unrivaled. The setting was simple, the location was bare but suggestive, the frames absent replaced to the mere presence of pins which held the pictures on the walls. 

Always Lagerfeld portrayed the subject in a different way, capturing the attention and convincing through intense monochrome pictures, repetition resulted in non-repetition, every interpretation is masterful in his perfection. 

The Rotonda della Besana became an altar to celebrate a jacket, it  becames an icon now part of a collective memory. Several references in the shots by Karl Lagerfeld as the photographs of Diane Arbus; erudite citations, interpretations sometimes difficult to grasp, the stylistic exercise captured the attention and the result ‘was formidable. The jacket is perfect when worn not only by women but also by men: it becomes ironic, international, casual, elegant, rock pierces the whole eternal fashion and speaks a common language while playing a mosaic of expressions. The curtain cames down on Milan it will cames up on the 27th in Dubai. The show does not stop here.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

To more info  Ihttp://thelittleblackjacket.chanel.com/

#PAINTMYSHOPPING

2 pensieri su “Milan – ‘The Litte Black Jacket’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.