Tuta. Come indossarla durante il lockdown.

tonalità chiare

Con il recente DPCM l’Italia è quasi tutta in lockdown, siamo ovviamenti costretti a rimanere a casa e le scelte sul vestiario saranno di conseguenza più limitate; ricompare la tuta tra il capo più indossato nei momenti  casalinghi, ad un mio sondaggio nelle  instagram stories di PaintingTheFashion, si è evinto che viene sfoggiata anche più di una volta a settimana.

Come dico sempre alle mie clienti anche il guardaroba per casa è essenziale, l’ordine che esterniamo deve esprimere la cura di sè.

La tuta è sicuramente il capo che dona maggiormente l’effetto ‘cocconing’ed è per questo che lo scegliamo quando siamo tra le mura domestiche.

In passato ha mostrato marcatamente la sua allure più sportiva e hip hop ora è presentata da Maison di lusso come uno dei capi di punta del guardaroba, grazie a collaborazioni importanti con celebrity ma non solo, l’indumento più comodo dell’armadio diventa trendy nel tempo libero.

Con il periodo della pandemia molti brand hanno inserito la tuta nelle proprie collezioni.

Suggerisco di indossarla non solo in casa ma con qualche dettaglio più stiloso anche per andare al parco e per  fare la spesa al supermercato , vi direi anche durante i viaggi, ma non è il periodo adatto per suggerirvelo.

Ho raccontato più volte durante le mie dirette instagram e ricordato alle mie clienti che la tuta è un capo da evitare durante lo smart working anche se optiamo per il solo pantalone.

Quando indossiamo un indumento ne assorbiamo anche le sue caratteristiche. Avete presente l’effetto che ci dona un bellissimo vestito quando lo sfoggiamo? Ecco la tuta mostra più facilmente il nostro mood  rilassato,  quindi sarebbe meglio evitarla durante lo smart working.

Ricordiamo che gli abiti veicolano il nostro atteggiamento mentale. Ne ho parlato nella mia diretta ‘comunicazione e immagine’ con la business coach Linda Langella.

Quindi di seguito i miei suggerimenti per essere stilosi anche con la tuta.

Quando usciamo abbiniamola ad un cappottino dal mood minimal, gli abbinamenti con tonalità chiare rendono l’insieme più sofisticato, i colori a contrasto più trendy. Io aggiungerei il cappellino con visiera.

tuta

 

tonalità chiare

 

Per le più modaiole e chi può vantare gambe da gazzella suggerisco i calzini di spugna in evidenza

 

Il modello in cachemire di Max Mara per le personalità più classiche.

 

Molto carine le tute con bande laterali ideali per le donne in formato petit. Ricercato il modello di Tory Burch.

Tory Burch
Tory Burch

 

righe

 

Tra i modelli che preferisco ci sono quelli con i motivi geometrici di ispirazione anni ’80.

Sono stati reinterpretati da molti brand in chiave contemporanea.

Tommy Hilfinger
Tommi Hilfinger

 

stampa geometrica

 

stampe geometriche

 

Riguardo i tessuti: mi sento di consigliare i modelli in cotone felpato e non per le meno freddolose, eviterei la ciniglia e le tute in acetato.

In generale un modello di questo tipo è adatto a tutte le fisicità, per le silhoette che hanno fianchi forti evitate le tasche laterali e cercate modelli dal cotone più morbido. Per le fisicità a mela con la pancetta, vietato le tasche sul davanti. Anche per un capo semplice come la tuta il tessuto e i dettagli (elastico, tasche, cerniere, coulisse) fanno la differenza.

Quindi attente alla qualità!

Per chi è attenta all’ambiente vi suggerisco di dare un’occhiata alle tute di Pangaia 

 

 

 

Discorso differente per gli uomini, suggerisco alle personalità più classiche di optare magari solo per i pantaloni in abbinamento con pullover o camicia a jeans.

 

look paintingthefashion

 

 

Per i più sportivi o più giovani possono scegliere i modelli con un mood più grintoso.

 

Asos
Asos

 

Suggerisco poi di non calcare troppo la mano se non volete sembrare un vero rapper!
altrimenti via libera alla fantasia: il mondo dello streetwear è vasto e interessante.

 

Marracash

 

Rapper

E voi quale tuta indossereste?

Scrivetemelo nei commenti!

e intanto #restiamoacasa

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *